Archivio mensile:gennaio 2012

Castelli non rompere i coglioni a me !

Più chiaro di così si muore . . .

Annunci

L’Accosta Crociere

Il Trota ha detto…

Ormai, tanti sanno che su FaceBook esiste una pagina che si chiama  “Il Trota ha detto”. La pagina ha un bel numero di iscritti e se ne parla anche su  Lo Zoo di 105. Io per Voi ho selezionato alcune battute.

Il Trota ha detto che non capisce perché durante la messa a un certo punto tutti si salutano e nessuno se ne va .
Il Trota ha detto che sotto i cartelli “Offerta” nei supermercati lascia sempre qualche spicciolo .
Il Trota ha detto che Ferrara non riesce a prendere il sole in Spiaggia perché quelli di Greenpeace continuano a ributtarlo in mare .
Il Trota ha detto che Berlusconi fra i due mali, sceglie quello minorenne .
Il Trota ha detto che non capisce come fa mezzo litro di latte ad essere intero!
Il Trota ha detto che gli viene da ridere perché Bill Gates ha comperato Skype per 8,5 miliardi e lui l’ha scaricato gratis .
Il Trota ha ricevuto un assegno di 99 Euro, lo ha girato e ne ha incassati 66 .
Il Trota ha detto che l’UE si chiama così perche ci fa piangere…
Il Trota ha detto che per pilotare un aereo militare, ci vuole la licenza di caccia…
Il Trota ha detto che coniugare i verbi all’infinito richiederebbe troppo .
Il Trota ha chiesto al tutor del Cepu se agli esami deve presentarsi digiuno.
Il Trota ha detto che in Google Maps la Via Crucis non esiste.
Il Trota ha detto che lo stretto di Messina è un siciliano magro magro .
Il Trota avrebbe detto: «Ricordo come fosse adesso che quando studiai l’Illuminismo rimasi affascinato. Tanto che il mio sogno divenne quello di fare l’elettricista» .
Il Trota ha detto che “il codice da Vinci” è il codice fiscale di Leonardo .
Il Trota ha detto: “per recuperare capitali sommersi ci vuole un sottomarino enorme” .
Il Trota ha suonato 5 anni al conservatorio, ma non gli hanno mai aperto.

Infine, la perla:

Il Trota ha detto che quando al cinema danno un film comico, lui entra verso la fine perché ride bene chi ride ultimo.

Immigrato, preparati a pagare.

Il 2012 si apre con una stangata per le tasche degli stranieri che vivono in Italia. E’ in arrivo, a partire dal 30 gennaio, una nuova tassa – prevista tra gli 80 e i 200 euro a seconda dei casi – che gli immigrati dovranno versare ogni volta che chiedono o rinnovano il permesso di soggiorno. La tassa – gia’ prevista dalle legge sulla sicurezza del 2009 ma finora rimasta sulla carta – e’ ora realta’, grazie a un decreto firmato a ottobre dagli allora ministri dell’Interno e dell’Economia Roberto Maroni e Giulio Tremonti, pubblicato il 31 dicembre in Gazzetta Ufficiale. Questa è la bella notizia che  si legge su Rainews24.it il secondo giorno dell’anno nuovo.

Ora mi chiedo se tutto questo è giusto? In base a quale criterio è stato deciso e se un decreto del governo del “psiconano” possa continuare a fare danni anche dopo la sua cadutta.

Non mi rimane che aspettare l’intervedo dell governo dei sacrifici e dell’equità con la speranza che non sia una continuazione di Berlusconi ma un cambiamento in bene.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: