‘Mi scusi c’è Oggi?’, ‘Oggi no, adesso ho Gente’- ‘Allora passo dopo…’.

E’ proprio su Oggi che Pierangelo Sapegno parlava di gente che 20 anni fa è arrivata per la prima volta in Europa: non come di uomini e donne aggrappati alle corde e ai pennoni di una nave come barbari ma come di persone che, iniziando dalla assoluta nullatenenza, oggi si trovano ad essersi conquistate uno spazio in questo paese e ad essersi costruiti un loro benessere tanto da tornare su quel molo per partire come villeggianti alla volta del loro paese natio. Sapegno è riuscito a dare finalmente un’immagine più attuale e veritiera dell’immigrato albanese il quale non è più una persona ridotta all’indigenza dal regime comunista dal quale proveniva, senza nessuno strumento difensivo nei confronti del paese che l’ha accolto ed ha dettato le condizioni della sua crescita ma è una persona che ha saputo studiare le regole di questa società e utilizzarle per sopravvivere, crescere e realizzarsi fino ad arrivare, in certi casi, al ritorno in Albania per aiutare la crescita del paese.
L’articolo di Sapegno lo trovate in edicola ‘a partire da oggi su Oggi’, consiglio vivamente a tutti voi di leggerlo.

Annunci

Pubblicato il 18 agosto 2011, in Consigli di Lettura con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Vorrei dire che ho conosciuto albanesi che sono persone fiere, orgogliose, ma in modo giusto e mi hanno insegnato cosa vuol dire l’amore per la giustizia. Io sono una di quelle persone che non riescono a stare zitte, possono soprassedere, a volte, poi sbottano perchè ogni forma di ingiustizia brucia fino a che non viene espressa, deninciata, esternata. Non sono mai stata bigotta e penso che ognuno in questa vita segue un suo percorso personale che lo aiuta a capire che la vota che condanniamo di più un comportamento siccede che la vita ci mette davanti proprio quella scelta e noi ci comportiamo in quello stesso modo che abbiamo condannato. Questo è un popolo che non ha mai avuto giustizia, a cui non è mai stata data in passato la possibilità di costruire qualcosa per sè e per la propria famiglia. Ed ora finalmente le cose stanno cambiando e queste persone riescono ad avere delle soddisfazioni e ad essere più felici di stare al mondo scoprendo che il mondo non è fatto solo per ‘sopravvivere’ ma per ‘vivere’. Se non si lasceranno sedurre dalle solite ottiche del benessere raggiunto ‘a qualsiasi costo’ anche della propria dignità, questo popolo ha tutte le carte in regola per diventare la società futura migliore: in un paese che possa evolvere restando tuttavia lo spelendido paese delle Aquile. Vi voglio bene albanesi. Abbiate fiducia in questo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: