8 Marzo: festeggiano solo un giorno, lottano da un secolo e sono vittime tutti i giorni.

Con la parola ‘vittime’ mi riferisco agli ultimi due episodi orripilanti successi in questi giorni nei confronti delle donne.
Una stuprata nella caserma dei carabinieri mentre le altre subivano quello che subivano dal loro ginecologo di fiducia.
Detto questo chiedo a Voi lettori: se non siamo sicuri neanche delle forze dell’ordine, del nostro dottore di fiducia e del nostro parroco, dove mai saremo sicuri in questo paese???

E’ vero che tutti ci lamentiamo, si lamenta anche il presidente del consiglio, il signor “Ghe pensi MI”, ma le violenze che hanno subito le donne in Italia sono molto preoccupanti per l’intera società.
Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi pare che abbia in testa un bel programma che consentirebbe di venire incontro alle necessità delle mamme e alla loro autonomia di vita, perché solo chi è pienamente autonomo può produrre autonomia.
Io personalmente sono diffidente nei confronti di questo governo, visto che la sua visione della donna è solo’ in orizzontale’.

Hanno lottato tanto e non devono arrendersi le sante donne. Tutto ciò che hanno ottenuto è frutto dei loro sacrifici e delle battaglie che hanno fatto negli ultimi cento anni.
– 1946 – diritto di voto delle donne italiane
– 1960 – parità salariale
– 1971 – maternità
– 1975 – Riforma del Diritto di Famiglia
– 1977 – parità uomo-donna
– 1991 – legge pari opportunità
– 1992 – imprenditoria femminile
– 1998 – lavoro notturno, legge comunitaria.
La lista non finisce qui, questi sono solo dei passaggi importanti legislativi ma il più grande risultato non è ancora arrivato, è quella della coscienza di tutti noi che la donna è l’altra parte fondamentale della nostra vita.

La professione della donna non riesce più ad essere neanche quella della mamma, perché una mamma prima di tutto dev’essere felice. L’Italia non è un paese per le mamme perché non le rende felici, sono trattate non come ‘mamme’ ma come ‘incubatrici’ senza dar loro l’importanza che deve avere una ‘persona’ e senza riconoscere loro il merito di riuscire a far nascere e crescere ed educare i figli facendo i salti mortali per tenersi il posto di lavoro e vedendo lo stato ridurre asili e strutture che possano aiutarle a vivere la loro vita di esseri umani ‘completi’.

Leggendo i dati sul Sole24Ore si capisce che è stato fatto poco per le donne ma oggi alla vigilia del centesimo anniversario della festa della donna le cose stanno regredendo invece di andare avanti. Un’apertura nell’ottica del mercato di lavoro c’è stata ma poi per quanto concerne l’immagine femminile in televisione lascio a voi il giudizio personale visto che non sono riuscito a trovare informazioni che mi possano illuminare sul significato di ‘riqualificazione professionale’ delle donne. Che le donne lavorino, si, ma che stiano ‘al posto loro’ e cioè sempre ‘in orizzontale’.

Ora, visto che non è giusto che la donna festeggi solo l’otto marzo permettetemi di augurare a tutte le donne di avere il meglio e anche più degli uomini non solo per un giorno ma per tutta la loro vita. Solo quando non ci sarà più bisogno di avere una ‘Giornata della donna’ vorrà dire che davvero si è creata una parità sociale fra i sessi.

Annunci

Pubblicato il 7 marzo 2011, in Consigli di Lettura con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 6 commenti.

  1. Un bellissimo articolo, io festeggio ogni giorno con te:)

  2. Sottoscrivo ogni parola. Aggiungo che noi uomini non possiamo limitarci a fare il tifo. Abbiamo il dovere di sostenere la causa della parità dei sessi, esattamente come abbiamo contribuito ad ostacolarla fin adesso. In più, credo che dal pieno riconoscimento delle donne come persone, cittadine, parte integrante della società, non possiamo che guadagnare.

  3. Concordo.

    Al di là comunque di quanto si possa dire circa l’origine storica di questa festa, ti invitiamo se vuoi a ricambiare la visita nel nostro blog dove per l’occasione si parla di un chimico, un malato di cuore, un ottico, un gigolò, dio, un serpente e un ermafrodita.Non è una barzelletta. è il nuovo post di Vongole & Merluzzi. Sull’ 8 marzo. Buona lettura.

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2011/03/08/laltra-faccia-della-mela/

  4. La donna è Sacra poichè procrea. Io non sono femmista. La donna non può fare tutto ciò che fa un uomo, per il semplice fatto che non è un uomo, non ha la sua forza fisica e non ragione allo stesso modo. L’uomo è al mondo per lavorare,…per fare l’uomo. La donna ‘è un gentil pensiero’….al mondo per procreare, per fare la mamma….e le mamme non possono lavorare tutto il giorno. Chi si occupa dei loro figli quando escono da scuola? Chi li aiuta a fare i compiti? Chi chiede loro, com’è andata la giornata? Chi prepara la cena, chi fa le lavatrici ? chi stira?…Una madre che rincasa alle 20,00, stanca, stressata ….cosa dà al suo bambino? Complimenti Donne! siamo riuscite a diventare degli ibridi! Quanta confusione c’è? E’ questa, la società che vogliamo?
    Dove stai andando? Accidenti uomo, quando impari a procreare 😉 ?? ….sicuramente ci arriveremo! evvai!
    Siamo prorpio alla frutta, visto che ormai una buona parte di donne, lavora sempre anche la domenica, me compresa! Dovrebbero creare posti di lavoro part-time (4-6 ore) con buone buste paga, appositamente per le madri single,…separate, divorziate…e dar loro la possibilità di continuare a svolgere il loro, naturale compito,…quello di dare la vita.

  5. Tonin si gjithmon je i mrekullueshen ne shkrimet e tua

  6. Quello che mi fà più tristezza è che spesso le donne stesse sono le prime ad ostacolarsi tra di loro…succede molto spesso,ed è proprio deprimente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: