Albania che va…..

Sono appena tornato dal mio Paese natale, e non riesco a darmi delle risposte riguardo al suo futuro, alla sua politica, ed alla mentalità delle persone.
Mi impressiona il fatto che, una volta entrato in Albania, si cambia modo di ragionare perché le circostanze lo richiedono; mi impressiona il fatto che là devo cambiare anche modo di comportarmi. Sono stato solo due giorni e non mi sono aggiornato su tutto: mi colpisce in particolare l’eccessiva presenza di media locali ed il fatto che tutte le trasmissioni siano copiate da quelle Italiane. Non sono d’accordo con tale filosofia perché un paese con una storia e cultura tutta sua ed eccezionale non si deve permettere di copiare la Costituzione di altri paesi – e tanto meno i programmi televisivi, educativi e commerciali che siano.
I miei connazionali non lo ammettono ma la crisi si sentiva anche lì, a mio avviso molto di più che in qualsiasi altra parte del mondo.
I politici sono diventati furbi più di quelli del paese dove risiedo, e ciò pesa molto al cittadino medio basso, dato che si tratta di un paese economicamente debole e con un’economia instabile.
Tendenzialmente in Albania non manca niente ma pochissimi si possono permettere tutto…per spiegarmi, mi basta dire che c’è gente che gira con l’elicottero dalla mattina alla sera, e gente che muore perché non può raggiungere il pronto soccorso.
Viva l’Albania – Rrofte Shqiperia
GEZUAR VITIN E RI 2009 TE GJITHE BASHKEATDHETARVE
Annunci

Pubblicato il 10 gennaio 2009, in Senza categoria con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 49 commenti.

  1. Sono dacordo con te,ogni volta che vado a Tirana, ho anch’io la stessa impresione! Sembra come se tutto va avanti e le cose migliorano. Ma in realtà è una illusion capitalist intrecciata nella mentalità e nella fisionomia albanese. In fondo che cosa volevamo?! Case belle,macchine lussuose, vacanze fuori albania…ect.Fare quello che fa il mondo…Non mi stupisco che ci sono le differenze sociali, perchè in pocchi anni di “benesere”si cambia il tenore di vita per alcuni “fortunati”, ma non si cambia la stille di vità di un popollo.Non si arriva nell tessuto sociale se le persone che guidano un paese pensano solo la loro ricchezza e non trapasano con il sguardo di coscienza il povero anziano che non arriva al pronto soccorso.E’ la legge del capitalizmo che noi non lo conoscevamo e nonostante lo abbiamo desiderato tanto…ed ora possiamo godere i rezultati!

  2. mi è piaciuto molto questo articolo..sicuramente il tuo punto di vista è un punto di vista importante, xke sei una persona che ha modo di vedere la realtà del proprio paese tornandoci da un altro paese..e soprattutto perchè nonostante ciò che critichi lo ami..

  3. sono onorato e lusingato di avere due lettrici e commentatrici sul mio blog. Grazie

  4. per esperienza diretta, si capisce meglio il proprio Paese dopo aver vissuto a lungo altrove, anche se spesso il viaggio di ritorno è tutt’altro che piacevole…
    e spesso non fa altro che aumentare la voglia di ripartire, e non tornare…

  5. Tirana, Shqiperia eshte nje realitet qe e prek cdo dite, dhe vetvetishem me vijne nder mend mjeshtri yne i fjales shqipe, Konica, “Evrupi, Avropi…”, lojerat e fjaleve qe ka bere ne fillim shekullin e kaluar, dhe ja qe kjo loje fjalesh u misherua ne kete shkrim te goditur. Nuk mund te shtoj me shume, keshtu, ngercuar ne kete pingpong. Faleminderit koleg!

  6. Che miseria…ricopiamo l’italyan syle ovunque dimostrandoci privi di fantasia e originalità. Un vero peccato. Non riusciremo ad essere mai come loro o avere la grazia del loro stile ma ci dimentichiamo anche della grazie del nostro di stile…oppure GRAZIA e STILE non fanno parte della nostra cultura???
    Grazie delle tue osservazioni e tante belle cose in questo nuovo anno!”

  7. Mi dispiace leggere queste parole cosi aspre verso la propria patria..L’Albania si sta riprendendo..non potete aspettare che si passi dal nero al bianco senza la scala dei girigi..Ragazzi perche non pensate con un pò più di positivismo e fiducia.é facile abbituarsi alle comodità di un paese che ha raggiunto il suo livello economico e culturale crescendo piano piano e sottostimare un paese in via di sviluppo. Chiudo prima di diventare noiosa dicendovi..Abbiate fiducia e pazienza!
    p.s :Tonin perche hai voluto che mettessinero su bianco il mio disaccordo qando sai bene come lo penso??

  8. Cara Eri, spero che siano in tanti a pensarlo come te e in questo caso mi farebbe piacere di essermi sbagliato con quanto scritto.(conviene a tutti la tua versione). Per tanti anni ho visto l’Albania con i tuoi occhi e ti ringrazio di averci riccordato l’esistenza del ottmismo, ma ti invito di ritornare in patria per capire meglio la situazione. Grazie

  9. Caro Tonin, è anche facile starsene a guardare e comentare cio che non piace, e purtroppo questo atteggiamento ce l’hanno in tanti..Se la situazione non ti piace devi diventare una delle tante voci, braccia e soprattutto menti che cercano ogni giorno a fare andare meglio le cose.

  10. Dott.ssa Eri, l’unica arma che ho, è quella di aprire gli occhi alle persone attraverso il presente post . L’altro passo sarà quello di far parte nel partito dei NON VOTANTI. Sai meglio di me che i pesci grossi in un paese sono i politici….
    ahhh il mio piccolo contribbuto lo dato ritornando in patria minimo due volte l’anno. QUANDO AVRO LA BACCHETTA MAGICA FARO’ DI PIù…

  11. “Non chiederti cosa può fare il tuo paese per te, chiediti cosa puoi fare tu per il tuo paese” John Fitzgerad Kennedy

  12. Tungjatjeta, do te doja te beja nje koment disa alternativ ne lidhje me argumentin i cili me duket se me perket po kaq sa dhe ju bashkekombas, psejo edhe me shume. Kam pothuajse 4 vjet qe kur jam kthyer nga qendrimi 8 vjecare ne Parma, dhe mendoj qe miku im Tonin ka rene preh e te njejtes situate si dhe une ne fillimet e kthimit tim ne shqiperi, une e quaj preh e gjykimit me shikim te pare. Fakti qe ka per te gjykuar mbi zhvillimet per shqiperine eshte ne vetvete pozitiv, do ishte shume me keq nese do te vije dhe nuk do kishte asgje per te thene por vetem keqardhje “me shkon ne mendje afrika e boshatisur qe therret skamje ne cdo cep qe hedh syte”. Mendoj qe duhet te kendershtoj me force iden qe shqiperia dhe shqiptaret kopjojne Italianet, mendoj qe nuk ka kopjim me te paster se Grande Fratello eshte kopje e Big Brother, e mos te marr kete ne analize Quize e Ruote della Fortuna qe vetem pasi i nderuari Maike Bungiorno erdhi nga USA i divulgoi ne Itali, kesaj rralle mund ti shtoj shume, sigurisht qe televizioni USA eshte inspirim per shume vende te tjera ne bote, kjo mendoj qe eshte e pamohueshme, Talk Show miw te mij mos mendoni se na shpiku Papi apo Mentana jane kopje te shumtuara te >Larry king e CBN TV, CCN e BBC po mos te behem i besdisshem. Mendoj si banor tashme permanent i jetes ne Tirane, qe cilesia e jetes per klasen e mesme sociale pra ku nje familje ka te pakten dy te punesuar me paga rreth 50 000 lek/muaj ka nje jete normale, jeton ditet e dinjitet dhe mund ti lejoj vetes rritjen ne karriere socile, profesionale pse jo dhe politike si dhe kushte ekonomike te kenaqshme. Ne fillim qe shume e veshtire per mua te pranoja realititen e ri kur u riktheva te jetoja ne tirane, por ashtu si u mesova mengjeseve te ngrira te Bedonjas, mjergulles verbuese te maleve te Valtoros, percmimit qe buronte nga fytyrat ngjyre gri te banoreve “Montanari” ashtu ja dola te pranoj eren jo te kendshme ne autobusat e linjes, zhurmes te pashembullt qarkullimit te mjeteve ne rruge, e problemve te tjera sociale ne shqiperi. Pastaj mendoj qe ne nivel politik mendoj qe me mire te me genjej Olldashi apo Berisha, se paftyrsia dhe paaftesia e Berlusconit apo racizmi i theksuar i Marronit apo Finit. Miq te mi ne kete betej te pro e kunder une ju them qe po ta jetoni kete realitet do te vereni qe do te vertetohet thenia “non tutto il male viene per nuocere”, ne te gjithe kete zumallahi dicka te mire ka jetoj i lumtur ne vendin tim. Faleminderit.

  13. segnalo due link e attendo i vs commenti

  14. “Non tutto il male viene per nuocere” dipende quale male è e che grandeza ha…Tè jetosh nè Itali,USA,Francè apo tè rikthehesh nè Shqipèri èshtè njè zgjidhje personale, qè tè detyron ti pèrshtatesh kur èshtè fjala pèr mjegullèn, pèr fytyrat gri e rraciste, apo pèr ajrin e ndotur dhe zhurmèn e makinave… ç’do njèri nga ne ka optikèn e vet tè kèndvèshtrimit dhe e komenton nè bazè tè eksperiencès qè jeton! Eshtè toka jonè, normale qè e “kritikojmè” apo e “mbikqyrim” si vizitorè dhe jo si qytetarè,tregon dashuri,se jo nuk do ta konsideronim…

  15. premettendo che la mia conoscenza della lingua albanese non è tale da capire fino in fondo tutti i precedenti commenti (e men che meno i video sopra postati) (e quindi chiedendo scusa per eventuali OT che questo commento potrebbe suscitare), mi sembra che quanto rilevato da Tonin e dagli altri non sia un fenomeno solo Albanese. Per meglio dire: forse nella vostra realtà originaria si nota molto meglio perché, fino a pochi anni fa (per usare un’espressione di una vostra Autrice) il vostro paese era come “un negozio chiuso per Ferragosto” e tale era rimasto per tanti anni… e poi tutto d’un colpo è stato trasferito in un mondo caotico ed incasinato di suo.
    Riguardo i due video, beh, come dire: avendo avuto la fortuna di vivere all’estero, ed in tre Paesi assai più avanzati dell’Italia sotto tanti aspetti (Francia, Germania e Scozia), posso assicurarvi che l’effetto di straniamento che potete provare, l’ho vissuto io stesso a suo tempo … e quindi non è tanto (e qui mi ricollego all’inizio) un problema di Albania che copia l’Italia, o di Italia che colonizza culturalmente l’Albania… ma più in generale del fatto che ormai (e vi assicuro che viaggiando te ne rendi conto … e non è sempre piacevole!) almeno nella nostra Europa le particolarità culturali (in barba ai tentativi UE) sono sempre meno rispettate e valorizzate: da una parte e dall’altra, si usano gli stessi vestiti, si impiegano le stesse marche, si mangiano gli stessi cibi, si guardano gli stessi programmi (che dire allora di RIS di cui esistono una copia esatta Francese, Spagnola e Tedesca… che poi è una copia, a sua volta, di CSI?)…
    Sinceramente, a me un po’ spiace: spiace che ormai, anche nel paesello del nonno, il bistrot francese con il caffé e il cioccolato sia stato rimpiazzato da un McDonald, o che per mangiarti un Bratwürst austriaco tu debba usare un prodotto confezionato dalla Amadori in Romagna… e che di austriaco non ha nemmeno il condimento, visto che viene dalla Cina. Bhe, questo il nostro mondo gente… e come dice Erida, se ci piace bene… se non ci piace – almeno finché siamo giovani, non ci resta che una carta: rimbocchiamoci le maniche, e cambiamolo.
    OK, scusate la prolissità e la mancanza di senso logico… ma è il ritorno al lavoro 🙂

  16. Persa i perket pamjeve qe ishin shkeputur nga BB mendoj se per fat ekziston telekomanda . Une personalisht parapelqej te ndjek programet e televizionit italian “raitre”dhe me vjen keq qe ne shqiperi ishte e veshtire per shumicen te arrinte valet e ketij televizioni .jua sygjeroj te gjitheve dhe uroj me gjithe zemer ,meqenese televizionet e gjithe botes blejne format amerikan , te mundohen te imitojne dicka nga ky televizion, te pakten liria e informacionit qe u fitua me aq mundim , te merrte sadopak kuptim pershendetje

  17. Pershendetje, Tonin, komente te verteta te bardha, gri apo te zeza qofshin. Kjo sjell ndryshimin dhe ben realitetin. Mua, personalisht, me pelqen Tirana. Kur jam larg saj e ndjej se me merr malli. Atehere e dua edhe me shume. Ka probleme nuk diskutohet. disnivelet jane ekstreme.
    Por c’ti besh! Ju emigrantet e ndjeni me shume ndoshta ngaqe vini rralle, ne jemi mesuar.
    Faleminderit

  18. “Idete e mia per ate vend, per te vetmin vend Tonin, jane aq te hatashme sa me bejne frike edhe mua….
    1- Kryeqytet duhet te behet Lezha
    2- E djathta te marri nje mandat te 2-te ne Shqiperi
    3- Janatullas te Bekoje KOSOVEN E PAVARUR (ne kundershtim ti heqin shtetesine shqiptare)
    4- Te vjetrit e prapambetur duhen respektuar por jo degjuar sidomos kur thone gjera qe te varferojne e jo te pasurojne…
    5- Ish-komunistet (edhe te penduarit) ti lene vendin te rinjve patriote.
    6- Kush luftoi ne Kosove nga Shqiperia TE KETE NJE VEND PERMANENT NE PARLAMENTIN SHQIPTAR ose te krijohet Senati(nese ka vdekur SI HERO- vellai ose motra ose i biri te marrin vendin ne parlament o senat)
    7- Muzeu dhe Ekspozita ME E MADHE Shqiptare te ngrihet ne Himare, dhe po aty te behet çdo vit festivali i TREVAVE SHQIPTARE…
    8- Feja e Gjergj Kastriotit te behet FE KOMBETARE
    9- Luftetaret nga kosova’98-’99 (invalid lufte) ne Kosove te marrin nje pension nga shteti Shqiptar
    10- Shteti te demshperbleje ish-pronaret.”

  19. Vedo che questo argomento non vuole avere fine e cio’ e’ bene, si vede che suscita grande interesse per residenti e non in Albania. Sicuramente credo che bisogna migliorare, come penso che ci sia tanto da fare anche in Italia o altrove in termini economici, sociali, politico e di giustizia, dove voglio mettere l’accento e’ che la comodita fisica che per carità, e’ molto importante stare bene, al caldo, con una poltrona bella grande, in un ufficio con sempre l’aria condizionata, e tornando a casa non avere la strada piene di buche e l’ ascensore che non va perché manca la corrente, ma dal altra parte vorrei vedere la realizzazione personale possibilità’ di farsi una carriera, una posizione solida sociale, tentare a dirittura di essere ai vertici della società’, al governo o altrove beh questo al mio avviso e abbastanza difficile in altrove, senza volere escludere, ma in Albania ( o meglio al tua paese) non so come ma hai il lusso di pretendere, mentre la ti sembra che te fanno un dono quando ti offrono un buon posto di lavoro mentre te la sei meritato. Questo mi fa rabbia. Io voglio soffrire un po di più nel senso materiale, ad scelgo il star bene spirituale, sociale,ecc NELLA TERRA DOVE DICO, IO POSSO…………

  20. come si dice? ogni mondo è paese…
    anche in Italia girando le varie regioni puoi notare mentalità e culture diverse quindi non devi stupirti di trovarne nella tua terra
    il fatto è solo che ti sei abituato al modo di vivere e di pensare del paese dove vivi ora
    non sei l’unico, ed è facile che accada
    purtroppo sistemare le magagne non è facile, anche quà le cose non viaggiano a gonfie vele
    teniamoci in serbo la speranza, di un Italia migliore e di un mondo migliore!!
    grazie, ho trovato un nuovo amico 🙂

  21. ciao , me pelqeu shume shkrimi yt dhe jam plotesisht ne nje mendje me ju…Shqiperia eshte kthyer ne nje amalgam qe ska kimist ne toke e jasht saj te zbertheje perberjen e saj …. d.m.th per mua nje e ardhme ???????????????????????????????

  22. poi …ju keni shkruar (si cambia modo di ragionare perché le circostanze lo richiedono) eshte nje pyetje qe mua ka vite qe me mundon per te gjithe ata djem qe kthehen ne shqiperi te studiuar e jetuar jasht me vite , kur kthehen ketu ndryshojne 100% sjelljen e menyren e te menduarit behen me shqiptar se nje shqiptar … ska asgje te keqe por nje perparim ne menyren e jeteses e te menduarit do sherbente shume atyre dhe ambientit perreth ….. kjo gje qe ndodh me to ( e qe akoma nuk ja kam gjetur pergjigjen pse?) mua ben me akoma me shume pesimiste per te ardhmen e vendit tone… me pak fjale perparimi i vertete eshte shum larg sipas mendimit … nje shkrimtar i madh amerikan ka thene : “prosperiteti i nje vendi nuk matet me gradacelat , te korrat , apo mirqenien e nje vendi por me lloin e njeriut qe ai prodhon edukon e rrit” e ketu ne jemi shum larg po avancojme shume ngadale e ne menyre te gabuar shpesh

  23. Pershendetje te gjitheve dhe pershendetje Toninit per temen interesante qe ka hedh ne rrjet.
    Une kam dy muaj qe kam dalur nga Shqiperia, dhe mund te them, duke u bazuar ne eksperiencen time 23vjecare qe jane raste te izoluara ku dy pjesetare te nje familje punojne dhe aq me teper me rroge 50 000leke(te reja).Shqiperia gjendet ne ate situate qe eshte per papunsi te larte.Rroga mesatare sipas meje ne Shqiperi e nje punonjesi te nenshtruar eshte 15 000leke (te reja)/ muaj.
    Sigurisht qe pikepamja ime ballafaqohet me ate te administratorit te blogut.Eshte me te vertete dicka e bukur qe secili prej nesh dokumenton pikepamjet e tija per vendlindjen.Me falni nese u zgjata por kjo eshte e verteta e hidhur e Shqipetareve.Uroj qe 2009 te na veje ne kushte qe te jemi ne gjendje te shkruajme fjale te mira per atdheun.

  24. Tutti i mali non vengono per nuocere e questa crisi non è detto che non ci metta nelle condizioni di ritornare a casa e ricostruirla mattone dopo mattone…con nuove idee, nuove coscienze…nuove visioni verso il nostro paese e il nostro futuro! Basta autocommiserarsi per la nostra storia sfortunata, se siete capaci imboccatevi le mani e fate la parte vostra, piccola o grande che sia!!!

  25. mi permetto anch io di lasciar un qualunque commento a proposito del tema proposto dall’autore, premettendo però che nn ho ancora provato la sensazione del ritornare e del vedere il mio paese dopo un considerato soggiorno all’estero. per primo vorrei dire che l’articolo sembra che contenga brevemente un po di tutto dal modo di pensare , alla cultura telivisiva, all’ economia fino alla politica e già questo a mio avviso fa suscitare delle reazioni tra le più differenti. mi ritrovo in quasi tutto ciò che dice l’autore e tendo a spiegarlo con il fatto che cmq abbiamo un paese che di vita democratica ha solo 18 anni di cui vede i frutti e nn possiamo pretendere a metterlo in confronto usando i criteri dei paesi che di democrazia ne hanno una lunga e vissuta esperienza. è come se faccessimo un confronto tra il sistema politico americano e quello indiano , sn due cose talmente lontane per cui nn si può trovare nessun senso di confronto.( alla fine è cio che dice anche la scienza politica comparata). insomma la strada è lunga e tante cose si devono fare e gli unici responsabili dell’andamento siamo NOI stessi. anche riguardo la tv , come si può fare altrimenti se fino a pochi anni fa nn esisteva altro che una tv altoparlante del partito stato, un cinema fatta di film che esaltavano le utopie di una dottrina secondo la quale il nostro paese era in prima fila riguardo tutti gli aspetti economici,politici e sociali mentre gli altri paesi che godevano i benefici sempre accompagnati da DIFFICOLTà e SFIDE della democrazia, erano i paesi degenerati? dunque nn abbiamo una cultura telivisiva ,ammettiamola , però cerchiamo anche di addottare al meglio ciò che prendiamo dagli altri per nn correre poi il rischio del rifiuto; ed è forse qui che le cose nn sono andate molto bene. per continuare dobbiamo pur contare l’effetto globalizzazione che sta facendo del mondo quello che un noto sociologo( di cui nn mi ricordo il nome) chiama il villaggio globale. ciò mi porta a concordare cn quello che dice matteo e qualche altro in alcune righe sopra.
    detto questo avrei anche un disaccordo da esprimere nei confronti del primo commento, nn so ma personalmente considero un assurdo quando qualcuno dice : volevamo il capitalismo eccoci i risultati. sinceramente mi sembra un discorso del nostro “amatissimo” dittatore quando propagandava la sua ideologia e per trovare il massimo del consenso nn faceva altro che bestemmiare l’occidente e ciò che quello rappresentava. nn vorrei osare a dedurre da questo commento che l’alternativa è il comunismo , perchè sinceramente parlando anche se nn l’ho provato sulla mia pelle , mi basta l’esperienza dei miei parenti e quanti altri per dire che ci vorranno generazioni intere per dimenticarlo.

  26. Diana…Parole sante

  27. “sante” è una parolona, cerco solo di essere realista e coerente. grazie Linda

  28. Ciao a tutti, se mi permettete, io vi suggerirei di non personalizzare. Ognuno ha i suoi problemi. Ma qui non stiamo a parlare dei problemi nostri.
    Albania e un paese in fase transitoria, e se cominciassimo con quello che han sofferto i nostri genitori…….non finiremo mai, e non andremo avanti.
    18 anni per la vita di una persona sono troppi, ma vedere nel ciclo della storia di un paese, e pochissimo.
    Quindi…..avete il buonsenso di aspettare e nel fra tempo vi godette la vostra vita.
    Un giorno l’Albania si farà, date tempo al tempo.
    Grazie

  29. vorrei fare il punto della situazione… il fatto che siamo in tanti a commentare vuol dire che vogliamo molto bene al nostro paese. Anche chi come me, che lo vede con l’occhio di chi vive in europa e lo giudica male/disprezza sicuramente e Vi assicuro che ama la propria patria.
    Io personalmente sono molto amaregiato con la classe politica del paese e alla lettrice/commentatrice del mio blog sopra il presente post non so cosa rispondere quando dice : ” Politikani i varfer nuk ben shtetin e pasur” – IL POLITICO POVERO NON PUO ARRICCHIRE IL PAESE.

  30. io condivido il pensiero di Ekeleda, ci vuole tempo per costruire e far crescere l’albania, L’impoertante che ci si proietta verso la crescita senza trascurare le vostre tradizione e la vostra cultura.
    Roberto

  31. Quela frase era per i 18 anni che sono passati e che a te sono sembrati troppi.
    Adeso che abbbiamo la classe politica, speriamo che non si inpoveriscano delle idee.
    Questa sarebbe la cosa peggiore!

  32. la classe politica !?????????? Ma qualle quella delle stesse idee mentalita ed i modi di 40 anni fà …Ragazi miei forse i vostri figli che nascono adesso sarano la vera speranza per la povera Albania

  33. Bella osservazione da parte di Tonin ed assai interessanti i punti di vista da parte di chi commenta.
    Ebbene, questa è la nostra Albania…con i propri problemi ed i propri paradossi: è giusto essere critici…è accettabile vedere delle osservazioni intelligenti, da persone, soprattutto, che conoscono la realtà albanese oltre a quella europea.
    A me personalmente, l’argomento riguardante le televisioni non pare così preoccupante; il fatto che noi copiamo le televisioni italiane pare un passaggio obbligato. Nessun popolo ha una storia antica delle televisioni..sono partiti i primi – gli USA – per poi essere copiati, a loro volta, dai francesi e dai tedeschi, quest’ultimi copiati dagli italiani. Dunque, il fenomeno televisivo ha precedenti importanti anche nel mondo occidentale; importante è copiare bene e belle cose. Se Tonin si riferisce alle ultime trovate televisive della domenica, cioè “la Domenica In” e la “buona domenica” alla albanese, io penso che sia stato fatto un salto di qualità visto e considerato che tenendo le persone accollate alla televisione per buona parte della giornata di domenica, si spera almeno di non far spendere inutilmente soldi nei tantissimi bar sparsi ovunque.
    Quanto alla qualità della vita l’argomento è abbastanza complesso: la qualità della vita degli albanesi lascia desiderare nonostante i quasi 20 anni superati dal momento della liberazione dal comunismo. Questo per colpa degli albanesi stessi che per il momento si accontentano di bei programmi televisivi con buona dose di politica chiacchierata piuttosto che pretendere di avere un accesso migliore negli ospedali o nelle scuole.
    Chiudo il mio commento salutando il mio caro amico Tonin

  34. sono venuta a ricambiare la visita. Non sono albanese,anzi, devo dire che non ci sono mai stata nel tuo paese. Sento che avete un forte legame con quella terra, che la sentite casa vostra, anche con le critiche sollevate relativamente all’oggi, al modo di incamminarsi verso un modello che, personalmente, sento di non amare:quello che ci vorrebbe tutti sotto una globalizzante e appiattente morfologia commerciale. Terra come terra di mercato e persone come produttori e consumatori di quelle mercanzie, anzi, mercanzie esse stesse.
    Ogni popolo ha tradizioni e culture differenti ma oggi, credo, che non si dovrebbe più guardare a questo come a una barriera, ma comeil tesoro di grandi biblioteche comuni, da condividere,da mettere in comunione.Sempre più, visti i gravi problemi di cui la terra, tutta la terra, non solo questo o quel paese, soffre si dovrebbe guardare alla collaborazione per sistemare non per aggravare tale situazione,come invece fa la concorrenzialità. auguro a tutti voi, pace, salute e ogni bene.fernirosso

  35. Pershendetje Tonin..
    Lezova linkun tuaj dhe me vjen mire qe keni shkruar dhe per Shqiperine, edhe pse nuk jam shume dakort me pershkrimin qe i keni bere….E dime shme mire si une dhe ju qe shqiperia eshte vendi i kontrasteve te medha, po kjo sdo te thote qe shqiperia ska te ardhme,, qe njeresit vdesin para se te arrijne ne pronto socorso(ndofta duhet te lezoni me teper cbehet ne bote), kjo jo per tu vetekenaqur qe ka dhe me keq se ne,por per te mos i bere shqiptaret te ndihen me bosh nga cndihen….Dhe kushdo shqiptar qe ka lluksin e perdorimit te fjales duhet te mbjelle optimizem e jo deshperim( ky eshte vetem mendimi im…)
    Githesesi te falendeoj serish qe shkruan per shqiprine ..
    Kalofsh mire
    Jola
    P.s. Kur shkoj ne shqiperi( dhe e bej dy -tre here ne vit )nuk perpiqem te nderroj mentalitet , por perpiqem te kuptoj ate qe per shume prej nesh duket e cuditeshme….

  36. lexova komentet e mesiperme, disa fraza jane reale dhe qendrojne por disa te tjera me duken pa baza. politika tek ne eshte njesoj si ne itali vetem se italia ka shume vjet qe ka dal nga fashizmi kurse vetem 19 vjet qe kemi dal nga diktatura. nuk mund te pretendojme kaq shume ne kaq vite. media tek ne ka perparuar, dhe programet televizive nuk jane te kopjuara nga prog italiane sepse fac-simil ekzistojne ne tere boten.
    me vjen mire qe diskutohet per shqiperine por fjalet me duken pak te ashpra dhe pesimiste. nqs ne e duam ate vend, te gjithe duhet te kontribuojme( secili me mundesine e tij) qe ai te arrije sadopak vendet e tjera te komunitetit europian. une tani jam akoma studente por pas universitetit do kthehem ta ushtroj aty profesionin dhe njohurit e mia.
    shpresoj shume te kete dhe te tjere me deshiren per tu kthyer nje dite.
    pershendetje te gjitheve,
    eni.

  37. JANNI CAJKU LUAN CEJKU

    Salve a tutti!
    Avrei preferito scrivere, dire la mia in lingua albanese ma, visto l’argomento e il poso dove si svolge e per considerazione di coloro che non parlano la mia lingua ho scelto di scrivere in italiano, anche perche’ l’italiano, a distanza di anni è diventata la lingua con la quale comunico tutti i giorni, la lingua con la quale scrivo, ed esprimo i miei pensieri piu’ profondi, la lingua che amo come se fosse la mia! Mi rincresce quando scorro con gli occhi un articolo che si intitola: l’Italia che va…. Un dolore mi stringe il cuore. Che tristezza per tutte le persone che amano l’Italia, che parole dure per tutti coloro che vivono in Italia. Sinceramente mi rincresce, mi rammarica molto il sondaggio svolto da Sgn.r Bajraktari, ma non il sondaggio in se.
    Mi duole molto per quanto riguarda i risultati le parole che i lettori hanno usato per descrivere il bel paese. Per descrivere la mia bella Italia. FEDERALISMO FISCALE, RIFIUTI, MAFIA, CORRUZIONE MAGISTRATI/GIUDICI/POLITICI, MORTI BIANCHI, SCIOPERO, CORONA, GRANDE FRATELLO, CALCIOPOLI, TRUFFE AI RISPARMIATORI DI TUTTI I TIPI, ALITALIA, SEMAFORI VIZIATI, VIOLENZE SESSUALI, PRODOTTI ALIMENTARI SCADUTI E CONTRAFFATI. Ma perché vi soffermate solo nelle cose negative? L’Italia non è solo questo, l’Italia è anche altro. E il paese che hanno accolto gli a albanesi che attraversavano il canale di Otranto in condizioni disumane. Italia e il paese che ospita un numero infinito di studenti albanesi nelle sue università, elargisce a loro le borse di studio e delle possibilità per istruirsi. L’Italia è il paese che rimane in prima fila per sostenere l’autodeterminazione del Kosovo. Andrei avanti per molto tempo a dire: L’Italia è…… Attenzione perché se consideriamo il commento di Enkeleda. una delle lettrici che scrive: La parola che mi fa pensare l’Italia è Gomorra, il libro di Roberto Saviano che sto leggendo e che ed uscito ultimamente in Albania.
    Una realtà tutta nera, altro che made in itali, al di la della tradizione e della cultura. Un Italia nuda, cosi com’e veramente. Mi ha fatto pensare molto questo libro.
    Ma per fortuna nostra, gli italiani non la pensano come questa lettrice, non danno un giudizio su tutte le ragazze albanese solo perché sono passati in Viale Zara, solo perché hanno letto la cronaca o sono stati derubati da un Albanese. Altrimenti gli albanesi sarebbero solo lucciole, e spacciatori.
    Consiglio?
    Leggi di piu’.
    Il grande fratello non è solo in Italia e non sono le TV albanese che copiano il grande fratello. G.F è un FORMAT e viene usato quasi da tutti i paesi perfino, nei paesi piu’ lontani. successivamente come diceva una lettrice oggi c’è il telecomando. Esiste un’offerta solo perché c’è una domanda. La televisione è una fabbrica e non produce solo matteria prima, la scelta sta al consumatore.
    Ma la cosa che mi sorprende di piu’ è il commento di Sign.r Bajraktari: che si dirige verso al partito dei NON VOTANTI è troppo facile cosi………. Non contribuisce per il suo tornando nella sua Patria tornando due volte all’anno. Una persona istruita non aspetta di avere la bacchetta magica per contribuire di piu’ LA BACCETTA MAGICA E’ L’ARMA DEI PERDENTI.

  38. 1)Nuk jama completamente dacord me ty zoti CAJKU CEJKU -.IL GRANDE FRATELLO -nuk eshte nje fustan qe rri mire shqiperis ,nuk ka nje fizik te pershtatshem shqiperia per keto lloj “eleganze”Nuk eshte e mundur te hipesh ne maj te pemes me nje kerzim nga toka .- – (2) Besoj se e dini dhe ju zotri qe ne shqiperi per te dhene contrbutin tende nuk duhet te jesh vetem “istruito ” por edhe ……… sepse po te kerkohej vetem kjo karakteristik SHQIPERIA fazen “TRANSITORIA” do e kishte kaluar prej vitesh

  39. Janni Cajku Luan Cejku

    Gentile Dottoressa Anila!

    1) Vedo che Lei non è d’accordo con la mia osservazione riguardo al GRANDE FRATELLO in Albania e la cosa non mi meraviglia. Lei fa allusione, parla di fisico, vestito ed eleganza è incantevole il ragguaglio che fa. Ma se Lei mi permette vorrei affermare il contrario. Lei avrà sperimentato meglio di me che, se il vestito, è di una certa “eleganza” a volte non si ha bisogno di avere un fisico eccezionale per indossarlo. Basta saper accomodarlo nel proprio corpo e portarlo con graziosità.
    In poche parole mi intestardisco a dire che non è colpa del format televisivo di GRANDE FRATELLO ma è imprudenza di chi lo gestisce. Se una cosa viene gestita e preparata senza gusto allora si che abbiamo veramente una cosa vergognosa come succede nella televisione del nostro paese. Poi il peggio è che da noi non si sono limitati a fare uno come si deve. Per cattiva sorte, per la nostra sventura, delle persone incompetenti, lavorano la dove non devono passare ne anche per la semplice curiosità di vedere in che modo è costruito uno studio televisivo.

    2) Per quanto riguarda la seconda osservazione devo dire che Lei non ha letto con molta considerazione il mio commento. La prego di leggerlo più attentamente. Non ho mai espresso che l’Albania ha solo bisogno di persone istruite. Ma l’ISTRUZIONE era riferita al Signor Bajraktari che rendeva noto alla BACETTA MAGICA per cambiare le cose nel nostro paese. In ogni modo Le mando i miei più sinceri saluti.
    Pershendetje te perzemerta.
    In fede Janni Cajku Luan Cejku.

  40. Ciao ragazzi, ciao Tonin…
    interessantissima discussione. Ho un po’ di amici albanesi (ho lavorato per Western Union) amo la vostra cultura e trovo siate persone splendide. So che non c’entra nulla con i vostri discorsi ma mi piacerebbe poter parlare con molti di voi privatamente. Il mio contatto msn è sergio.e@live.it.

  41. Sono d’accordo con Tonin, io amo il mio paese più di ogni altra cosa ed è per questo motivo che ritengo che nascondere i suoi problemi non sia giusto. Bisogna mettere in evidenzale difficoltà per poterle affrontare al meglio e per poter rendersi conto di ciò che succede. L’Albania non sta affatto bene,io sono solo una ragazzina ma riesco ad accorgermene e a notare la differenza con gli altri paesi dato che vivo all’estero da qasi quando sono nata. La differenza non si nota solo con gli altri paesi europei ma anche con paesi che ci stanno accanto e che ogni anno hanno notevoli miglioramenti mentre il nostro ha una crescita economica pressochè nulla. Vorrei sottolineare che le mie convinzioni non non sono derivate da una mia particolare tendenza politica ma semplicemente dall’amore e dall’attenzione che rivolgo alla mia Albania o per meglio dire alla NOSTRA Albania. La politica è troppo complicata e tuttaltro che chiara perciò vorrei tanto che ci si concentrasse sui veri problemi no sui vari partiti e ideali in questo momento inutili.

  42. E mira dhe e keqja ,
    E bardha dhe e zeza ,
    E bukura dhe e shemtuara ,
    kane lindur se bashku me ne dhe ashtu si dita dhe nata jane shoqerueset tona ne cdo ore e cast te jetes sone derisa vdekja te na ndaje ga kjo bote .
    Jeta e nje shqiptari ne 2009 eshte shume here me e mire sesa ishte jeta e nje shqiptari ne : 168 , 1444 , 1468 , 1878 , 1912 , 1913 , 1924 , 1925 , 1928 , 1939 , 1945 , 1990 , 1997 , 2002 .
    Pasi kalova ne rrjedhen e kujteses time kushtet e Shqiperise dhe te paraardhesve te mi nder shekuj jam e bindur per ate cfare kam shkruajtur me larte . Se eshte plotesisht e vertete dhe ju them te gjitheve juve bashkekombasve te mi dhe ne vecanti zotit Tonin Bajraktari se ; Shqiperia e 2010 do te jete me e mire , me e bukur , me e begate , me paqesore dhe me kryelarte sesa Shqiperia e 2009 .
    Por qe ta kthejme Shqiperine ne nje zonje te rende ashtu sic i ka hije asaj qe te jete dhe ne te jemi krenare qe jemi bijte e saj . Na mjafton qe gjithesecili prej nesh qe e ndjen vertet vetem shqiptare te veproje duke menduar per njeren ane te medaljes te miren dhe te bukuren dhe te luftoje anen tjeter te medaljes te keqen dhe te shemtuaren .
    Vetem keshtu ne shqiptaret do ti harrojme netet e zeza dhe do ti gezohemi diteve te bardha .
    Une mendoj pozitivisht … mendoni dhe ju …

  43. i respektuar parafoles !ti vesh emrin shqiperise zonje do te thote te heqesh nga struktura e trupit te saj kancerin e mafias ,te rritesh nivelin e jeteses ,te nxjerresh nga injoranca dhe analfabetizmi brezin e ri dhe te vjeter ,te mos fusesh nje popull te tere ne ne humbetirat e skilles dhe garibdes se bankave amerikane greke italiane apo dreqi e di se cfare ….,ti japesh mundesine djelmoshave qe robetohen neper evrope per buken e gojes ,trurit te kthehet ne atdhe dhe ti sigurosh te pakten nje shtepi (te ndertoje nje jete dinjitoze )…..te nisesh kerkimet shkencore(dhe une qesh me te madhe se smund te qaj ne cgjendje jane universitet tona sot ne 2009 ) dhe ti japesh hov kultures dhe artit ,te respektosh dinjitetin e individit ,i cili eshte i detyruar tu paguaje mjekeve shqiptare per nje ekografi zemre per mos te te lene ne fatin tend te zi po te zuri e keqja deren )te mos ndertosh centrale atomike qe jane furra djegjeje masive per njerezit e thjeshte ,te heqesh mjerimin nga sofra e pashtruar ,te cjerresh naten nga syte e padrite ,dhe nuk shkruaj dot me se mu odhen gishtat ,……(halle paska pasur kjo toke) prandaj nqs pushtetaret tane na e hodhen hirin syve me konsumizmin e mallkuar ,te mos vazhdojne me te na e hedhin ,por te mbajne te pakten nje per qind te asaj cka premtojne se i kane shume borxhe ketij vendi ,dhe te mos vleresohet i paafti ,genjeshtari dhe krimineli qe tashme i ka hipur kalit dhe ska burre nene qe ta zbresi …….

  44. Pershendetje nderuar Elda !
    Pasi lexova shkrimin tuaj kuptoj se qellimi im tek ju ka ardhur i keqkkuptuar . Une nuk pertoj te flas e shkruaj per vendin tim , prandaj po jua shpjegoj edhe nje here .
    Ne paragrafin e pare kam paraqitur dy anet e nje medalje per te treguar se qe te dyjat jane pjese e pandashme e jetes tone .
    Ne paragrafin e dyte kam renditur data historike nepermjet te cilave ka kaluar historia jone neper shekuj dhe duke i njohur ngjarjet e te gjitha ketyre datave , kam thene dhe e them perseri me bindje te plote se ne sot jetojme ne nje Shqiperi me te bukur , me te begate sesa prinderit e gjysherit tane kane jetuar .
    Ne paragrafin e trete kame dashur te transmetoj nje keshille duke kerkuar qe Shqiperine ta kthejme ne nje zonje te rende ashtu siq i ka hije asaj dhe qe ne te jemi krenare qe jemi bijte e saj . Shqiperia zonje do te behet kur gjithesecili prej nesh do te veproje duke menduar per njeren ane te medaljes te miren dhe te bukuren dhe duke luftuar anen tjeter te keqen dhe te shemtuaren .
    Une jetoj ne zemer te Shqiperise dhe shume shpesh udhetoj ne skajet me fundore te saj duke prekur e pare cdo cep te saj , dhe fatmiresisht tani qe po mendoj per te SHQIPERIA po me duket vertete ZONJE .
    Sa here shkoj drejt veriut shikoj nje ndryshim ( nje rruge te re te standarteve evropiane qe po ndertohet , nje shkolle te perfunduar etj. ) . Sa here shkoj drejt jugut shikoj nje ndryshim ( nje shtepi te re duke u ndertuar , nje universitet te ri te perfunduar etj. ) . Sa here shkoj drejt lindjes shikoj nje ndryshim ( nje qender keshillimi per gruan te hapur , nje spital te ri etj. ) . Ne qytetin ku jetoj shikoj perdite ndryshime ne permiresim .
    Por a kemi per te permiresuar akoma ?
    Patjeter qe po .
    Por a kemi per te punuar ?
    Patjeter qe po .
    Por a duhet te luftojme te paaftin , genjeshtarin dhe kriminelin ?
    Patjeter qe po .
    Por a duhet te luftojme korrupsionin ?
    Patjete qe po .
    Por a duhet te ndergjegjesohemi ndaj pasojave te veprimeve tona ?
    Patjeter qe po .
    Por a duhet ta nisim nga vetja kerkesen e llogarise per gabimet qe ndodhin ne Shqiperine Zonje ?
    Patjeter qe po .
    Por a jemi ne pjese e fajit qe ju nuk jeni dakort me mua kur une e quaj SHQIPERINE ZONJE ?
    Patjeter qe po .
    Por a jemi ne qe mund ta bejme kete ZONJE krenare qe rrit e mban kete popull ?
    Patjeter qe po .
    Por a duhet te rrime ne duke paraqitur vetem te keqijat e ketij vendi qe na rrit e mban duke mos bere asgje per ndryshim e permiresim ?
    Patjeter qe jo .
    Une e kam nisur punen time , vertete eshte nje pike uje ne oqean por fundja eshte dicka qe nuk eshte e barazvlefshme me ankesat e teperta te disave .
    Une punoj dhe jetoj ne SHQIPERINE ZONJE dhe te informoj e nderuar se ne shkollen ku une punoj % e braktisjes eshte 0 dhe % e analfabetizmit eshte 0 . Nuk e di nga i merrni dozat alarmante rreth analfabetizmit , megjithate eshte mendimi juaj qe une e rrespektoj perseri megjithese nuk jam dakort me te .
    Une mendoj , punoj dhe veproj per te rritur mirqenien dhe lumturine time e te familjes time ne menyre personale dhe gjithashtu te te gjithe shoqerise . Une nuk ankohem per gjerat qe nuk shkojne mire por filloj e mendoj sesi ti permiresoj ato . Nga ankesa del e humbur dhe kurre fitimtare atehere pse dhet takemi si udheheqesen tone ?
    Pse duhet te ankohemi perhere per te keqijat qe na ndodhin , e te mos marrim mundimin kurre per ti parandaluar ?
    ……….? ………? ……….?
    JU FALEMINDERIT PER MIRKUPTIMIN . !

  45. do te kisha deshire te drejtohesha me “ty ” Mira sepse nuk besoj se kemi ndonje diference te madhe moshe .shpresoj te jesh dakort. une ndoshta edhe kam keqkuptuar por kryesore eshte, kur shpreh mendimin tend me fjale ,te thuash drejt dhe pa perkedhelur fjalet me puplen e optimizmit sepse per mendimin tim te besh dicka te tille do te thote ti drejtohesh nje shumice njerezish ,si ne rastin tone miqve te perbashket ,te cilet ndoshta kane halle dhe probleme nga me te ndryshmet ,dhe ne momentin qe lexon ate cka ne shkruajme ,te ndihen te vene ne loje ,sepse ne te vertete e dashur Mira ,(kam rastin e mire te kem mike te mia ne cdo skaj te vendit dhe me vene ne dijeni te gjendjes se mjere ne te cilen ndodhet individi dhe familja shqiptare ,dhe ketu nuk flas per Tiranen ,qe e ka vene shapken mbi sy ,kam pasur rastin e mire apo te keq te marr vesh se cfare niveli kane rektoret e universiteteve tona pale pastaj studentet ,jeta shkencore nuk matet me 10 universitete private modernisht te para vetem si ndertesa ,por me te rejat shkencore qe vihen ne perdorim te permiresimit jetes se shtetasve shqiptare ,jo me universitet private qe jane” banka private” ,por me krijimin e shtreses se vertete intelektuale) .duhet te kemi kujdes kur flasim per nje rruge te ndertuar sepse ndertohen mbi eshtrat tona dhe te afermve tane (sepse ndoshta akoma nuk e di qe parate per ndertimin e autostradave moderne jepen si ndihme me doren majte ,por merren si borxh publik me doren e majte dhe (mjere ai shqiptar) qe nuk e di por do ti paguaje shtrenjte cdo centimeter per kete te jesh e bindur dhe nqs nuk bindesh te keshilloj (penen e cmuar te fatos lubonjes ,te vetmit analist qe kam njohur deri me sot ne shqiperi shih se cfare shkruan eshte me te vertete nje thesar )
    persa i perket analfabetizmit ta garantoj une dhe kete e di me siguri femijet ne shkolle nuk dine te shkruajne dhe njohin shkronjat (pervoje personale dhe e mikeve te mia )jo me te analizojne se ku po hedhin kembet dhe c,drejt humnere po shkojne,flas per nje situate reale dhe lotuese (permend ketu dhe femijet e mergimtareve qe skane mundesi studimi te gjuhes shqipe qe jane nje shumice e konsiderueshme) .
    tek ndertesa e nje spitali te ri duhet te vleresojme jo arkitekturen moderne por gjendjen e mjere te pacienteve qe kurohen me keq se ckuroheshin 40 vjet perpara qente ketu ne Itali (i kam pare me syte e mi teknikat moderne te kurimit te kafsheve ,kam pare gjithashtu dhe tim bir ne spital se si nuk u kap me dore per nje dhimbje barku mu desh ta kuroja me lule gjaku qe fatmiresish im ate ma ruan ne sirtar kur vij ne atdhe …pra sic e sheh flas nga eksperienca personale ),duhet pare si ka lindur ne nje nga spitalet me te mire privat ne Tirane dhe tufen e lekeve qe u ka dhene doktoreve dhe infermiereve mikja ime me e mire dhe perkundrazi nje mike tjeter e imja (qe e di qe lexon ato cka shkruaj e pershendes )e cila , shpresoj ti kete harruar kasaperite e doktoreve mbi trupin e saj vetem per faktin qe si paguante dot …..
    cfare tjeter se sme kujtohet …..ah po qendrat per gruan (perseri i kam pare me syte e mi )u hapen grate e shkreta ne keto qendra me mendimin se do te behej dicka per te ndryshuar gjendjen e tyre te mjere ne familje dhe sa doli fjala nga dhemballa e mori vesh gjithe mehalla prandaj me fal por ne keto momente po gelltitem sepse eshte bere kasphane ne jo me shume se para dy vjetesh ne qytet …………Mira po e le me kaq duke te te dhene edhe une nje keshille mos shih asnjehere formen ai qe mban ne kembe eshte thelbi dhe vetem thelbi …gjerat duhen pare deri ne fund edhe pse sna pelqen apo skemi durim …gjerat duhen kuptuar ckane prapa, perpara si ti quajme te begata ,sduhen bere filozofi me hallet e nje populli….. filozofia dhe feja i duhen lene retorikes ……….shpresoj te me kesh kuptuar

  46. Une kam 20 vjet qe jam larg e ato pak here qe shkoj gjithe deshire kthehem me nje trishtim nga ai udhetim, pasi shof qe kane 20 vjet qe thuhet qe po provojne te shkojne drejt demokracise e jetes demokrate, por nuk shof gje tjeter ,po ato fytyra, shof vetem te ndertuara vende me divertu e jo me punu, shof korrupsion,kur kam pas nevoje neper zyra eshte me te ardh turp te vjen te ulerasesh, per respektin qe kane keto punonjes per qytetaret, edukata civile qe eshte e dobet goxha, e vertete more Toni qe kopjojne emisionet , e bejne mire por per fat te keq kopjojne menyrat mafiose te Italise e jo se si punojne italianet, se sa te forte e kane familjen,se si trajtojne femijet e se si kane spitalet e kopeshtet e shkollat,e per shume e shume gjera te tjera, jane bere brezat e reja si cakaj duke kerkuar neper eshtrat e te gjysherve te vdekur te marrin ndonje kocke per te jetura e mos punuar, e shume gjera , per mos me thene qe u duket normale ajo ndarje e shtresave o shume lart o i ndershmi shume poshte, kuidhull per ato njerez eshte vetem njeriu i keq, e per shume gjera te tilla qe nuk sgjatem kthehem nga ai vend e merzitur e e pendume pse harxhoj leket kur mund te shkoj ne cdo vend tjewter te botes e mund te ngelesh shume e kenaqur,uroj qe brezat e rinj bejne ndonje revolucion ne mentalitet e ta ndrrojne ate vend qe keto vitet e fundit po shkon keq e me keq,e qe njerezit e ndershem te ngrejne koken e tu jepet moneta qe meritojne horat e maskarenjt.

  47. Gisella Taormina

    I migliori geni vanno via dal proprio paese in cerca di un futuro migliore che la patria non può assicurare.
    l”italia è l’ Albania hanno lo stesso problema: la fuga degli intellettuali, dei migliori, di coloro che possono contribuire ad arricchire. migliorare, difendere l’identità di un paese dagli attacchi del capitalismo, consumismo attraverso la globalizzazione.
    Rimane la gente che non ha le capacità, nè la forza di guidare un paese e quindi è costretta a sottomettersi al potere sia mafioso come in Italia, sia al potere mediatico, come in Albania che risucchia il cervello e robbottizza il tuo popolo e gli toglie la coscienza.
    L’Italia e l’ Albania paesi di bellezze paesaggistiche e culturali che non hanno alla pari nel mondo , vanno verso l’appiattimento di intelletti e mediocri risultati di politiche fatte da personaggi di poco conto ed interessati a curare il loro io.
    Noi, che amiamo radicalmente i nostri paesi soffriamo nel vedere lo scempio di tutto ciò che è stato costruito attraverso il sangue di tanti eroi…. See More
    Costruire assieme con la presenza quotidiana, attraverso i canali che ci restano a disposizione, oggi la rete domani ?
    un a maglia di coscienze, di gente che intersecandosi e scanbiandosi i idee ed opinioni , consolidino e ricostruiscono il tessuto sociale andato a male.Come la goccia che perfora la roccia: Ciao! Buon lavoro!

  48. Si e tutto vero cio che dice Gisella. Io sonno albanese e vivo in Albania, in Tirana. A dire la verita sonno diplomata in regia dell teatro, e sto finnendo un altra facolta quello di Lingua E Literattuta E SOFRO IL FATTO DI NON POTER TROVARE ME STESSA IN ALBANIA , non poter trovare un lavoro che ti fa sentire realizzata o che a te viene la voglia di farlo. Anche per me la unica via d;uschita e andare via di qua. TTutto si sta confondendo e la politica sta faciendo un casino dapertutto. Sonno 27 anni e ho acumulatto tanto stres e deluzasione . Tanti dei mie amici vivono ormai in Italia, e in un modo o in un altro stano vivendo, piu bebe che qui in Albania.

  49. This website certainly has all of the info I wanted about this subject and
    didn’t know who to ask.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: